Authentication - Register

Complete the form below to create your account

This will be your public name in the community
We need this to keep you informed about your account

Mandatory data for replying to your request.

Why you'll love MyOlympus

All members get access to exclusive benefits:

  • Member community
  • Register products
  • Extended warranty
  • Monthly newsletter

Avventura astronomica: come ho ottenuto lo scatto.

Durdle Door è una delle formazioni rocciose più note del Regno Unito, un sorprendente elemento geologico amato dai fotografi di paesaggio e sede ideale per interessanti riprese notturne.

Ho una spiccata passione per gli scatti della Via Lattea oltre che per i paesaggi di terra e mare. Nel 2019, usavo la mia M.Zuiko Digital ED 7-14mm F2.8 PRO e l'obiettivo 12-40mm F2.8 PRO con un tracciatore di stelle, ma trovavo il processo di allineamento del tracciatore alla Stella polare piuttosto macchinoso. Stavo cercando un obiettivo più veloce per la mia E-M1 Mark III da impiegare per un altro metodo di fotografia astronomica dove si utilizza una raccolta di foto che vengono poi sovrapposte per ridurre il disturbo e aumentare i dettagli. La mia attenzione è caduta sull'obiettivo M.Zuiko Digital ED 17mm F1.2 PRO, così ho deciso di provarlo. A 17mm risultava un po' più stretto rispetto ai miei scatti abituali della Via Lattea, ma mi incuriosiva vedere i risultati.

A maggio 2020, con l'allentamento delle restrizioni del primo lockdown in Inghilterra, ho potuto di nuovo avventurarmi nella Jurassic Coast. Ad aprile 2020, ho eseguito una sessione notturna locale per testare l'obiettivo, ma volevo provare con qualcosa di più drammatico: il luogo ideale era Durdle Door.



In genere, maggio è il periodo ideale per riprendere la Via Lattea dalla costa meridionale dell'Inghilterra. Nei giorni giusti del mese, il cuore della Via Lattea si mostra al meglio dalle 00:30 alle 02:00, ciò significa pace e tranquillità... o almeno così pensavo. Quando ho parcheggiato a Durdle Door verso le 23:00, mi ha sorpreso il numero di automobili presenti, ma questa zona dell'Inghilterra ha attratto molti turisti a seguito del lockdown, pertanto non ci ho dato peso. Mi sono incamminato nel solito sentiero che conduce alla sommità di un luogo chiamato Swyre Head, a ovest del mio soggetto, che offre un'eccellente sguardo dall'alto più a est verso Durdle Door.

Mi sono sistemato sul fianco della collina e da lì potevo scorgere i segni di numerosi fotografi nella spiaggia sottostante, l'accensione di uno schermo, un flash di luce rossa di qualcuno che controlla il proprio kit e qualche tentativo di pittura con la luce presso l'arco. Mentre mi preparavo, ho notato una barca provenire da est, vicino alla riva e, a giudicare dalle luci, sembrava piuttosto grande. Ho pensato si trattasse di una qualche barca da pesca, poi si è arrestata, le luci si sono spente proprio nello specchio di mare non lontano da Durdle Door.

Ho eseguito un paio di scatti più ampi, ma la composizione non mi soddisfaceva e la barca continuava a muoversi e ad accendere e spegnere le luci. Pertanto, io e il mio compagno di riprese siamo scesi verso la scogliera per ottenere un angolo più stretto, sperando di eliminare la barca dal'inquadratura.

Quando abbiamo raggiunto la scogliera sopra la spiaggia, le attività sulla barca sono aumentate. Uno dei fotografi sulla spiaggia cominciava a spazientirsi e decise di illuminare un paio di volte la barca con una torcia molto potente. Dopo la terza o quarta volta, anche le persone sulla barca hanno cominciato ad arrabbiarsi e le luci blu lampeggianti si sono avvicinate parecchio inondando di luce l'intera spiaggia. C'era così tanta luce da sembrare giorno.

Dopo qualche minuto, è apparso un veicolo 4x4 con luci blu lampeggianti, un paio di persone con giacche gialle e potenti torce si è diretto verso la spiaggia, penso per andare a parlare con la gente presente. Dopo un po', la situazione si è tranquillizzata; si è poi scoperto che la barca apparteneva alla flotta dei guardiamarina britannici in campo per un'esercitazione notturna lungo la costa meridionale. Ovviamente, non avevano gradito di vedersi puntare contro delle potenti torce e sono certo che anche i fotografi sulla spiaggia si siano pentiti della loro azione.

Per fortuna, durante tutto questo trambusto sono riuscito a fare alcuni scatti (bisogna sempre cogliere un'opportunità). La serata a tratti è risultata piuttosto stressante e devo ammettere che se fossi stato da solo, probabilmente me ne sarei andato molto prima. Ho avuto la possibilità di usare il 17mm F1.2 Pro montato sulla mia E-M1 Mark III e di utilizzare la modalità Starry AF. Ho scattato 40 immagini della Via Lattea usando la modalità di fotografia a intervallo integrata a 13 secondi | f/1.2 | ISO 2500 (più 6 frame scuri). In seguito le ho sovrapposte nel software Sequator e assemblato il risultato in Photoshop con uno scatto preso mentre la barca dei guardiamarina stava illuminando la spiaggia per creare un'immagine unica.


Nonostante tutti i problemi di quella sera, mi è venuta voglia di tornare e provare a ottenere uno scatto dalla spiaggia. Sono tornato ad aprile 2021, questa volta direttamente sulla spiaggia, e sono stato felice di notare solo 5 persone quella notte (noi eravamo in 3) e l'assenza di barche in mare!  Anche questa volta ero equipaggiato con la E-M1 Mark III e l'obiettivo 17 mm F1.2 Pro e tutto è andato liscio come l'olio.  In questo caso ho sovrapposto 50 scatti (fotografia a intervallo | gap di 1 secondo | Starry AF | 8 secondi | f/1.2 | ISO 3200) usando Sequator, componendole con un singolo scatto in primo piano della roccia eseguito alle prime luci dell'alba.


TIME-LAPSE

La combinazione E-M1 Mark III e 17 mm F1.2 ora è diventata la mia attrezzatura per le riprese delle stelle e sono pienamente soddisfatto del campo ristretto che all'inizio mi preoccupava tanto. Nonostante il 2021 rimanga una sfida per la fotografia come il 2020, questa attrezzatura è sempre a portata di mano pronta per l'allineamento tra la visibilità del cuore della Via Lattea e la limpidezza del cielo!



Featured products:

M.Zuiko Digital ED 7‑14mm F2.8 PRO

M.Zuiko Digital ED 12‑40mm F2.8 PRO

M.Zuiko Digital ED 17mm F1.2 PRO


About the author

Related Tags

Comments

More from ‘Adventure Landscape’